Logo Boccaleone Viaggi
Agenzia partner Logo Geo Travel Network
Logo Geo

Prenota la tua vacanza

La ricerca verrà effettuata per i 15 giorni precedenti e successivi alla data indicata

Logo Costa Crociere

Prenota la tua crociera

La ricerca verrà effettuata per i 15 giorni precedenti e successivi alla data indicata

News

ISOLE BORROMEE & SANTA CATERINA DEL SASSO

21 Maggio 2017

Il lago Maggiore è stato fin dal Settecento il luogo prediletto per la villeggiatura dei Borromeo, prestigioso casato originario di Firenze, che diede avvio alla loro trasformazione nel XIV Secolo. Tutt'oggi la famiglia possiede ancora l'Isola Bella e l'Isola Madre. L'isola dei Pescatori è l'unica abitata stabilmente, anche se da una piccola comunità, mentre le due isole "sorelle" sono ambite tra i turisti che ammirano i due splendidi palazzi e i relativi giardini, famosi in tutta Europa per la qualità del paesaggio e per la cura e la varietà delle architetture vegetali, composte da oltre 2000 varietà di specie differenti. Nell'Isola Madre è presente anche una numerosa fauna di volatili orientali liberi nello splendido giardino. L'Isola Bella possiede invece un giardino che, abilmente progettato nei secoli, presenta fioriture multicolori per tutto l'anno, a rotazione tra le varie specie floreali.

PROGRAMMA:

Partenza dal piazzale della chiesa di "Boccaleone" ore 6:30. Arrivo a Stresa e incontro con la guida. Imbarco su motonave privata per raggiungere l'Isola Bella. Qui la guida ci condurrà nella visita esterna della stupefacente dimora Borromeo. Facoltativamente potremo effettuare la visita interna attraversando le sale aperte ai turisti. Terminata la visita del palazzo la guida ci condurrà, sempre facoltativamente, alla scoperta del più bel giardino Barocco d'Europa: non per le sue dimensioni, ma per il fatto che si sviluppa su terrazze a diversi livelli sul lago, con punti di vista panoramici strabilianti e che propone un'interessante raccolta di piante indigene ed esotiche. Successivamente raggiungeremo l'Isola dei Pescatori, l'unica che non fu mai proprietà della Famiglia Borromeo. Passeggiando tra le viuzze che si districano tra le antiche abitazioni dei pescatori, si respira l'atmosfera del tempo che lì si è fermato. Dopo la pausa pranzo proseguiremo con la barca verso Santa Caterina che raggiungeremo dopo aver fatto un giro panoramico attorno all'Isola Madre. La guida ci parlerà di come la Famiglia Borromeo sia riuscita a realizzare su una superficie di 8 ettari un giardino botanico all'inglese che fa da cornice a quella che fu la loro residenza estiva. Proseguendo per Santa Caterina rimarremo sorpresi contesto nel quale il complesso monumentale è incastonato e visitandolo verremo immersi in un'atmosfera di un'altra epoca: affreschi realizzarti in secoli differenti decorano l'interno di chiesa, conventino e convento meridionale che furono, nel corso degli anni, luogo di eventi miracolosi. Dopo la visita ritorno a Stresa e partenza alle ore 17:00 circa con arrivo a Bergamo previsto in serata.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE ADULTO: € 60,00

QUOTA DI PARTECIPAZIONE BAMBINO (2-12 anni): € 30,00

La quota comprende: viaggio in bus - nostro accompagnatore - visita guidata - traghetto privato - assicurazione medica

La quota non comprende: bevande - pranzo - mance e tutto quanto non indicato alla voce comprende - ingresso facoltativo al''Isola Bella (Palazzo, Pinacoteca e giardino) € 12,00 a persona con gruppo di almeno 18 persone o € 15,00 individuali, da pagare in loco

La gita verrà confermata al raggiungimento delle 25 persone; le prenotazioni dovranno essere effettuate entro e non oltre il 29 Aprile 2017

isole_borromee.pdf

CARNEVALE DI CENTO

26 Febbraio 2017

Partenza in Bus Gt per le ore 07.00 dal piazzale della chiesa di Boccaleone (altre fermate su richiesta).

Arrivo a Cento per le ore 9.45, incontro con la guida e vista del centro storico: Rocca, Teatro, Piazza centrale con Palazzo del Governatore e il municipio, casa Panini, dimora nobiliare dell’omonima famiglia aristocratica, risalente alla prima metà del XV secolo, Chiesa di S. Lorenzo con la collezione di quadri del Guercio e infine vista al ghetto Ebraico. Pranzo Libero.

Nel primo pomeriggio ingresso agli spalti allestiti per il carnevale per assistere alla sfilata.

ll Carnevale a Cento ha origini antiche. Dal 1990 la manifestazione è diventata un evento folkloristico importante, grazie al gemellaggio con il Carnevale di Rio de Janeiro dove per alcuni anni sfilavano maschere del carro vincitore dell'edizione precedente e alla costante presenza di personaggi dello spettacolo italiano e internazionale. I danni del terremoto dell'Emilia del 2012 che aveva colpito la città di Cento avevano comportato necessarie operazioni di messa in sicurezza dei magazzini ove sono costruiti i carri allegorici e soprattutto del centro storico della città, ove le costruzioni in cartapesta erano solite sfilare.Le sfilate del 2013 e del 2015 infatti sono state effettuate in un circuito al di fuori di quello tradizionale, all'interno del centro storico. Nel 2016 il carnevale torna finalmente a ripercorrere il suo tragitto originale attraversando la piazza del paese.

Nel tardo pomeriggio partenza e rientro a Boccaleone.

carnevale_cento.pdf